Donna uccisa da batteri letali dopo che il gatto l’ha graffiata e leccata

https://iltuogatto.it/wp-content/uploads/2020/07/gatto-che-graffia-1280x1126.jpg
Tempo di Lettura: 2 minuti

Una nonna ha trascorso nove giorni in coma prima di morire dopo che il suo gatto l’ha graffiata e leccata. I medici avvertono le persone dei pericoli della saliva del gatto dopo che una donna è morta a causa del suo animale domestico che la leccava.

Batteri letali

Gli specialisti in malattie infettive affermano di vedere almeno una persona alla settimana negli ospedali di Melbourne a causa dei batteri letali nella saliva del gatto. Avvertono che può causare complicazioni devastanti come l’insufficienza cardiaca e persino la cecità.

Melbourne

Una famiglia di Melbourne è rimasta con il cuore spezzato dopo aver trovato la nonna di 80 anni che non rispondeva nel letto con il suo gatto Minty raggomitolato accanto a lei. Mentre la famiglia voleva rimanere anonima, voleva avvertire gli altri dei pericoli legati alla cura dei gatti, specialmente per le persone vulnerabili.

Minty

Minty aveva graffiato la donna prima di leccarla durante la notte. La donna ha sofferto quindi di meningite batterica e ha trascorso nove giorni in coma nell’ospedale di Box Hill. La sua famiglia ha detto che si è svegliata per aver trascorso alcuni momenti finali con loro prima di ammalarsi e morire un giorno dopo essere stata tolta dal supporto vitale.

Le ferite aperte

Il direttore delle malattie infettive di Austin Health, Lindsay Grayson, ha avvertito le persone di non lasciare che i loro gatti lecchino ferite aperte. I gatti trasportano numerosi batteri letali come la pasteurella, che può causare meningite, nonché la bartonella, che causa la cosiddetta “malattia da graffio di gatto”.

Pericolosità

“È un grosso problema e sta emergendo sempre più ora come una causa non riconosciuta di infezione della valvola cardiaca, che è ovviamente fatale se non trattata”, ha detto il professor Grayson al giornale. “Infezioni correlate a morsi di gatto e graffi come questa persona, ne avremmo almeno uno a settimana. “È molto importante che se un gatto ti morde o ti graffia, lo dici al tuo medico di famiglia. Innesca immediatamente una maggiore preoccupazione e un diverso approccio medico a un semplice graffio di routine. ”

Video

Risorse: https://www.news.com.au/

Foto: https://www.publicdomainpictures.net/

Leggi anche: calcolatore di anni per gatti

Sebastian Faltoni

Senior developer, pet blogger, amante dei gatti: ne ho due uno tolto dalla strada l'altro da un gattile. Cat sitter da sempre per gli amici. Creatore de Iltuogatto.it by NukedBit

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tempo di Lettura: 2 minuti
https://iltuogatto.it/wp-content/uploads/2019/12/il-tuo-gatto-2.png
@ 2019 All Right Reserved.
VAT. IT03759401205
Social

Nukedbit by Sebastian Faltoni - Via Andrea Costa 14 Imola Bologna (BO) P.IVA IT03759401205 - C.F. FLTSST83L05A390N - PEC. faltonisebastian@pec.it