Il gatto di razza British Shorthair

10 Ottobre 2019by Anna Pazzaglia0
https://iltuogatto.it/wp-content/uploads/2019/10/Cute-British-Shorthair-1s.jpg
Tempo di Lettura: 2 minuti

Il gatto di razza British Shorthair è un gatto compatto, ben bilanciato e potente, con un pelo corto e molto denso. Spesso trasmettono un’impressione generale di equilibrio e proporzione in cui nessuna caratteristica è esagerata.

Personalità

Se stai cercando un gatto che saccheggerà il tuo frigorifero e oscillerà vertiginosamente dai tuoi lampadari, allora British Shorthair non fa per te. Alcuni sostengono che il gatto British Shorthair sia il compagno di famiglia perfetto se ti piace una razza poco esigente, non sempre sotto i piedi o in faccia. Al British Shorthair piace mantenere un profilo basso; sono affettuosi ma non appiccicosi, giocosi ma non iperattivi. È un gatto tranquillo, di temperamento uniforme e poco impegnativo con un po ‘di tipica reticenza britannica, in particolare quando è introdotti per la prima volta.

Storia del gatto British Shorthair

Il gatto Blue British Shorthair, inizialmente chiamati semplicemente “Shorthair”, erano i preferiti dall’appassionato di gatti Harrison Weir. Weir è stato determinante nel far riconoscere British Shorthair come una razza a sé stante. Mentre divennero popolari per qualche tempo lì dopo, poco prima della svolta del secolo, gli esotici a pelo lungo attirarono l’attenzione della gente e i British Shorthair diminuirono di popolarità. Tuttavia, i British Shorthair hanno resistito fino a quando il caos della seconda guerra mondiale non ha decimato la razza, insieme alla maggior parte delle altre razze europee. Dopo la guerra, gli sforzi furono dedicati a preservare la razza British Shorthair.

British Shorthair

Per riportare la razza al suo antico splendore

Ci sono volute molte generazioni per riportare la razza al suo antico splendore, ma alla fine hanno prevalso.
Gli americani notarono poco il British Shorthair fino agli anni ’60. Nel 1970, ACFA ha riconosciuto la razza per il campionato in un solo colore – blu – e con il nome ormai obsoleto “British Blue”. Il blu era, ed è tuttora, il colore più comune sia qui che in Gran Bretagna. La razza guadagnò lentamente sostenitori, e tra il 1970 e il 1980 i British Shorthair furono ufficialmente riconosciuti in tutti i molti colori della razza. Oggi, British Shorthair ha un seguito attivo. In Gran Bretagna, la razza ha anche molti fan.

Leggi anche: Cibo Smilla per gatti

Risorse: https://www.petfinder.com


Questo articolo è stato pubblicato il 10/10/2019 10:39

Anna Pazzaglia

Laureata al DAMS, Master di secondo livello universitario in Pedagogia, blogger, scrittrice, educatrice, parte dei miei e-book sono su Amazon. Quello che più mi si addice è: "Professione Blogger. Crea, gestisci e lavora con il tuo blog".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tempo di Lettura: 2 minuti
https://iltuogatto.it/wp-content/uploads/2019/12/il-tuo-gatto-2.png
@ 2019 All Right Reserved.
VAT. IT03759401205
Social